/ Volley

Volley | 09 febbraio 2020, 18:24

Volley A2/F: Scacco matto del Puma in casa della Capolista! La Lpm Bam Mondovì supera in trasferta il San Giovanni in Marignano per 2-3

Vittoria al tie-break per la Lpm Bam Mondovì nella prima giornata della Pool Promozione. Ottima prestazione delle pumine, in particolare di Zanette (24) e Rebora (13). Nelle padrone di casa 26 punti per Clara Decortes

Volley A2/F: Scacco matto del Puma in casa della Capolista! La Lpm Bam Mondovì supera in trasferta il San Giovanni in Marignano per 2-3

SEQUENZA SET: (25-19; 20-25; 21-25; 26-24; 11-15)

La Lpm Bam Mondovì torna da San Giovanni in Marignano con due punti e tante certezze in più. Le pumine hanno disputato un’ottima partita in casa di quella che ormai è l’ex Capolista. Difesa attenta, grande muro e attacco incisivo, queste le armi vincenti della Lpm nella vittoria ottenuta al tie-break contro la Omag San Giovanni in Marignano. Una prova di spessore soprattutto dal punto di vista caratteriale. Zanette e compagne, infatti, non si sono mai disunite nei momenti cruciali del match e con un pizzico di precisione in più il successo sarebbe potuto essere anche più rotondo. Protagoniste del match le due opposto, Elisa Zanette (24 punti), ex di turno e Clara Decortes (26). Non si possono non sottolineare, però, i sette muri vincenti di Sofia Rebora (13), sicuramente tra le migliori in campo. A giocare bene sono state un po' tutte le pumine, apparse squadra compatta e pronta fisicamente. Il Puma, dunque, ha iniziato con il botto la scalata alla classifica. Per la Omag, invece, la Pool Promozione parte con una sconfitta. Un passo falso che costa il primato, visto che da questa sera la nuova capolista è la Delta Informatica Trentino.

PRIMO SET: Si comincia con un errore per parte in battuta. La difesa delle padrone di casa si erge protagonista e la Omag ne approfitta per piazzare il primo break ed andare sul 2-6. Reagiscono le pumine, che dopo il muro di Sofia Rebora si portano a due lunghezze dalle avversarie sul 9-7. Qualche errore di troppo di Elina Rodriguez in attacco e così si registra il secondo break in favore delle emiliane. Sul 15-11 coach Delmati chiama il time-out. Doppio ace consecutivo di Elisa Zanette e Lpm che ritrova la parità sul 18-18. Sul punteggio di 21-19 arriva la seconda richiesta di time-out. Il Puma si ferma, mentre la Omag mette il turbo e anche grazie all’ottima difesa a muro di Gray chiude il primo set sul 25-19.

SECONDO SET: La Lpm prova a ripartire con grinta e si porta subito sul 2-3. Ancora un ace di Zanette e pumine avanti sul 5-9. Questa volta è coach Saja a chiamare il time-out. Le emiliane approfittano di qualche indecisione in attacco delle monregalesi per recuperare due lunghezze. Zanette è incisiva e Lpm con quattro punti di vantaggio sul 12-16. La Omag non ci sta e dopo l’ace di Pamio si porta ad una sola lunghezza dalle pumine sul 16-17. Coach Delmati non è soddisfatto e chiama il time-out. Dopo una lunga rincorsa la Omag ritrova la parità sul 18-18 grazie al colpo vincente di Decortes. Le pumine conquistano un mini break e vanno a +2. Sul 19-22 arriva il time-out di Saja. Rodriguez lascia il posto a Martina Bordignon, che poco dopo mette a terra il punto che vale quattro set-ball sul 20-24. Ne basta una alla Lpm per chiudere il set sul 20-25 e rimettere in parità il match.

TERZO SET: Le padrone di casa ripartono di slancio e conquistano i primi due punti del set. Puma in difficoltà e coach Delmati che chiama subito il time-out sul 5-2. Attacco vincente di Tanase e Lpm che si avvicina ad una lunghezza dalle avversarie. L’appuntamento con la parità dura il tempo di pochi secondi, visto Sofia Rebora realizza due ace consecutivi che portano avanti la Lpm sul 7-8. Time-out di coach Saja sul 7-9. Nelle padrone di casa fa il suo ingresso in campo la Saveriano. La Omag ribalta la situazione con Pamio in battuta, che con due ace consecutivi porta il San Giovanni avanti sul 13-12. Time-out di coach Delmati. Qualche errore in attacco anche per la Decortes e la Lpm torna avanti 13-15. Le pumine perdono smalto in attacco e le emiliane tornano avanti sul 16-15. Ancora parità sul 18-18 come nei due set precedenti. Time-out richiesto da Saja sul 18-19. Ancora avvicendamento tra Rodriguez e Bordignon. Primo tempo vincente di Tonello e pumine avanti sul 20-22 prima di assistere all’ennesimo ace di Elisa Zanette. Grande difesa monregalese, che conquista quattro set-ball sul 20-24. Al secondo tentativo è Viola Tonello a trovare un diagonale perfetto per il definitivo 21-25.

QUARTO SET: La Omag parte con maggiore grinta e piazza subito un secco 3-0. Reagiscono le pumine che si portano ad una lunghezza dalle emiliane. Ace di Asia Bonelli e Omag che scappa sul 12-9. Poco dopo arriva la richiesta di time-out di coach Delmati quando il tabellone indica il punteggio di 13-9. Veementi proteste dalla panchina monregalese che costano un giallo per la Lpm. Le pumine tentano la rimonta e dopo il muro di Viola Tonello si portano a sole due lunghezze dalle avversarie sul 19-17. Ancora un muro vincente per le monregalesi e sul punteggio di 21-20 è coach Saja a chiamare a raccolta le sue ragazze chiamando il time-out. Si torna in campo e il muro di Scola rimette in parità il punteggio. Sul 22-21 coach Delmati chiede il secondo e ultimo time-out. Sul 24-22 ci sono due set-ball per le padrone di casa. Le pumine annullano tutte e due i set-ball e portano il risultato in parità sul 24-24. Nuova occasione per la Omag e questa volta l’errore sottorete di Elisa Zanette è pesante perché consegna alle emiliane il punto del 26-24.

TIE-BREAK: Si comincia con il fallo di piede di Alice Tanase, che consegna alle emiliane il primo punto. Muro vincente di Lualdi su Rodriguez e Omag avanti 4-2. Arriva puntuale la reazione delle pumine, che si portano in vantaggio sul 7-8. Si va al cambio campo sul punteggio di 6-8. Emozioni a non finire e parità sul 9-9. Attacco vincente di Decortes e Omag nuovamente in vantaggio sul 11-10. Time-out di Delmati. Con Scola in battuta la Lpm si riporta in vantaggio sul 11-13. Saja si gioca la carta time-out. L’errore di Saguatti consegna al Puma tre match-point. Ne basta una alla Lpm per chiudere il match, grazie al muro di Sofia Rebora per il 11-15.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium