/ Altri sport

Altri sport | 12 luglio 2019, 05:00

UEFA Champions League: prontissimi per Napoli Barcellona del 25 febbraio

Alla sua 65esima edizione la UEFA Champions League di quest’anno sta veramente lasciando tantissimi appassionati con il fiato sospeso

UEFA Champions League: prontissimi per Napoli Barcellona del 25 febbraio

Alla sua 65esima edizione la UEFA Champions League di quest’anno sta veramente lasciando tantissimi appassionati con il fiato sospeso. Le sorprese sino ad oggi sono infatti state tante. Alcune delle squadre di punta dello Stivale si sono dimostrate non all’altezza, nonostante poi qualcuna sia comunque a portare a casa tutto sommato buoni risultati.

Qualcuna delle nostre riuscirà ad arrivare in finale il 30 maggio 2020 ad Istanbul rubando il titolo ai campioni in carica del Liverpool? Chi lo sa, per molte i giochi sono ancora tutti da fare. Il “bottino” in palio dopotutto non è certo cosa da tutti i giorni: i vincitori di questa edizione, infatti, potranno sfidare i vincitori della UEFA Europa League nella Supercoppa UEFA 2020 e partecipare poi alla Coppa del mondo per club FIFA 2020.

Fase a eliminazione diretta: il Napoli di Gattuso contro il Barcellona

Con il 18 febbraio 2020 comincia la fase ad eliminazione diretta che vede gli ultimi 16 club ancora in gara fra loro. Fra questi il Napoli, l’Atalanta e la Juventus. Il sorteggio degli ottavi Champions non è andato di fortuna per la squadra di Gattuso visto che di fronte si troverà niente poco di meno che il Barcellona in andata il 25 febbraio e in ritorno il 18 marzo: due appuntamenti che saranno validi per l’accesso ai quarti di finale di Champions. La sfida di febbraio si giocherà allo Stadio San Paolo a Napoli: mister e giocatori sono già consapevoli che la sfida sarà sicuramente molto dura.

Il Barcellona dopotutto è ormai da 15 anni che si dimostra uno dei team più forti del mondo, nonostante l’infortunio di qualche giorno fa di Jordi Alba. Questo appuntamento però è visto comunque positivamente, come dice Gattuso, perché sarà sicuramente una buona occasione per poter dimostrare a tutti il valore della squadra, i miglioramenti e l’impegno: dopotutto non c’è nulla da perdere per questo team che, diciamolo, fino ad oggi non ha proprio dato il meglio di sé, deludendo molte aspettative. Paura quindi no, ma sicuramente orgoglio di scendere in campo a provarci contro uno dei più temibili avversari che potesse capitare.

Un Barcellona senza Jordi Alba, ma comunque una squadra fra le top

Sicuramente i partenopei non ce l’avranno facile contro il Barcellona che negli ultimi anni ha dimostrato e ribadito partita dopo partita di essere una delle migliori squadre di tutto il mondo per tecnica, per struttura, per valore.

Eppure dopo l’ennesima vittoria nelle panchine dei catalani ci sono anche cattive notizie: Jordi Alba che l’abbiamo visto uscire intorno al 20esimo contro il Getafe si è infortunato. Ancora una volta e di nuovo un problema affatto da poco visto che si è lesionato l’adduttore dell’arto destro. Probabilmente quindi non vedremo l’esterno spagnolo giocare in campo contro in Napoli, anche se ancora questo non è stato confermato.

In campo però ci sarà sicuramente Lionel Messi, sei volte pallone d’oro e avversario sicuramente da cui guardarsi, nonché gli ultimi acquisti: De Jong e Griezmann altri due talentuosi che, dopo un primo periodo di assestamento, hanno poi dimostrato di poter aumentare ancora il motore blaugrana. Ad alimentare le energie di questa squadra le grandi ambizioni per la conquista della Coppa che manca dal Barcellona da 5 anni e che nelle scorse edizioni è mancata davvero per un soffio. Come andrà la partita per alcuni è certo (visto il divario fra i due team), ma per altri qualche possibilità il Napoli ce l’ha ancora visto che è chiaro a tutti il punto debole dei catalani, cioè la difesa.



Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium