/ Volley

Volley | 14 marzo 2020, 13:00

Volley A Femminile: Oggi i Presidenti di A1 e A2 discutono su come concludere i Campionati...Prende sempre più corpo lo slittamento della stagione!

Ieri si è tenuto il CdA della Lega Pallavolo di Serie A Femminile. Ascoltati anche i procuratori sportivi. Oggi le Consulte in videoconferenza con i presidenti di A1 e A2. Si va verso lo slittamento della stagione

Volley A Femminile: Oggi i Presidenti di A1 e A2 discutono su come concludere i Campionati...Prende sempre più corpo lo slittamento della stagione!

Mentre l’Italia e non solo l'Italia combatte la sua dura battaglia contro il Coronavirus, la Lega e le società di serie A discutono sugli scenari “agonistici” che si apriranno una volta superata la fase di crisi. Nella giornata di ieri la Lega Pallavolo Serie A Femminile ha tenuto un CdA per valutare come concludere la stagione sportiva in corso, anche alla luce dell’ufficialità da parte della FIVB dello slittamento della Volleyball Nations League.

Questo pomeriggio, intanto, si terranno le Consulte in videoconferenza con i Presidenti delle squadre di Serie A1 e Serie A2. Un confronto, recita il comunicato della Lega, che mirerà a delineare una strategia condivisa e a fissare scadenze precise entro le quali stabilire le formule da adottare per terminare i Campionati di Serie A.

L’orientamento di Lega e società, dunque, sarebbe quello di riprendere a giocare appena ci saranno le condizioni di sicurezza per tutti, facendo di fatto slittare la conclusione della stagione in estate, eventualmente anche dopo le Olimpiadi di Tokio 2020. Quest’ultima ipotesi, tuttavia, complicherebbe la partenza della stagione 2020/2021, ma nello scenario attuale questo sembra l’ultimo dei problemi.

Insomma, le ipotesi di “congelare” le classifiche attuali o di modificare in corsa i format dei campionati al momento sembrano remote. Anche l’incontro con i procuratori sportivi delle giocatrici sembra aver acceso un disco verde verso il possibile prolungamento della stagione. I procuratori, infatti, hanno espresso e comunicato alla Lega la massima disponibilità delle atlete da loro rappresentate a proseguire e concludere i Campionati.

Nei prossimi giorni se ne saprà di più, ma è chiaro a tutti che per poter tornare a parlare di pallavolo giocata dovranno  esserci tutti i presupposti di sicurezza per giocatrici, addetti ai lavori e anche tifosi. Nel frattempo anche il mondo della pallavolo fa la sua parte e “resta a casa!”.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium