/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| mercoledì 13 giugno 2018, 16:41

Volley femminile - Erblira Bici lascia la Lpm Mondovì: l'opposto albanese va a Novara

Dopo due anni fantastici la giocatrice albanese ha deciso di lasciare Mondovì per giocarsi la grande possibilità della sua carriera con la maglia di Novara

Era nell'aria, adesso è ufficiale: Erblira Bici lascia la Lpm Mondovì. Dopo un bienno straordinario in terra monregalese, nel quale ha conquistato il cuore dei tifosi rossoblu, l'opporsto albanese ha accettato l'offerta di una big del campionato italiano di Serie A1, l'Igor Volley Novara di coach Barbolini. Per l'albanese, quindi, un grandissimo salto di qualità per una carriera ancora giovane che ha avuto in Mondovì la sua grande rampa di lancio.

Ecco il comunicato ufficiale della società novarese

Roster completo per la Igor Volley di Massimo Barbolini, la cui tredicesima e ultima pedina per la stagione 2018-2019 sarà l’opposto albanese Erblira Bici, attualmente impegnata con la sua nazionale nella serie “silver” della European League femminile. Classe 1995 (festeggerà il 27 giugno i 23 anni), nativa di Gramsh (un paesino poco distante dalla capitale Tirana), per 185 cm di altezza, Bici è reduce da un biennio strepitoso nella A2 italiana con la maglia di Mondovì: per lei in due stagioni ben 1028 punti, dato che la colloca al secondo posto della classifica marcatori del biennio alle spalle della ex azzurra Vanzurova. Nell’edizione 2018 della European League ha portato la sua Albania alla Final Four (in programma in Svezia nel weekend) risultando la seconda miglior realizzatrice alle spalle della sola svedese Haak.

“Abbiamo scelto di puntare su Erblira – spiega il d.g. Enrico Marchioni – confidando nel fatto che a dispetto della giovane età sia già reduce da due campionati da protagonista assoluta in A2, e che possa quindi ritagliarsi i suoi spazi anche nella massima serie. È un talento che ci auguriamo di veder ulteriormente crescere lavorando quotidianamente con delle compagne molto esperte e di caratura internazionale e con uno staff tecnico di primissimo livello”.

“Sono contentissima di poter giocare in serie A1 – spiega l’opposto albanese – e ancor più di poterlo fare con un club prestigioso come Novara. Mi sembra qualcosa di surreale e magnifico. Come prima cosa mi aspetto di crescere come giocatrice e come persona, grazie alla vicinanza di atlete di massimo livello. Obiettivi? Nella vita non si smette mai di crescere e imparare e questo vale ancora di più per me che sono giovane e che non vedo l’ora di ricevere consigli e suggerimenti dalle mie nuove compagne o dallo staff. Sono emozionata all’idea di giocare nel massimo campionato ma allo stesso tempo credo anche di essere pronta per una sfida che sarà sicuramente affascinante. Ringrazio, per questo, Mondovì con cui ho passato due anni stupendi in A2: devo al club, ai tecnici e alle compagne, se oggi ho questa chance eccezionale”.

“Ho iniziato a giocare a 10 anni – racconta Bici – nella squadra del mio paesino, poi a 15 anni mi sono trasferita a Tirani dove ho giocato per l’SK e poi per l’Universita Marin Barleti, con cui ho vinto tre campionati e altrettante coppe e supercoppe nazionali, questo mentre proseguivo anche la mia istruzione con la laurea in economia. Sono dall’età di 13 anni in nazionale, prima le giovanili e poi la seniores, ma so che per me inizia ora un capitolo tutto nuovo: la serie A1 e la Champions League sono sogni diventati realtà, così come poter giocare con tante campionesse che vestiranno la mia stessa maglia. Sono pronta a lavorare duro, ad allenarmi e a dare il meglio: voglio vincere e darò tutto quello che ho per offrire il mio contributo alla squadra”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore